Progetto educativo

Il Centro Accoglienza Minori è un centro polifunzionale diurno per minori italiani e stranieri, ragazze e ragazzi, soggetti a provvedimenti penali con misure alternative al carcere, o minori a grave rischio di devianza ed emarginazione provenienti dall’area della dispersione scolastica, inviati dai servizi sociali della giustizia minorile, da servizi territoriali, dalle scuole, da privati o arrivati attraverso il tam tam degli stessi ragazzi. Il Centro è nato l’8 dicembre del 1991 in via Magenta 25, nel retro della Basilica del Sacro Cuore costruita da Don Bosco nella zona Termini di Roma; da luglio 2008 si è spostato nel quartiere di Centocelle, all’interno del Borgo Ragazzi don Bosco.

La sfida proposta ai ragazzi è impegnativa: prepararsi a superare la licenza media o acquisire un attestato e riuscire dove fino ad ora hanno fallito. Tentare di recuperare uno svantaggio vissuto come incolmabile. Mediare tra la scuola, istituzione dalla quale si sentono rifiutati e che rifiutano, e la loro vita, per favorire un possibile reinserimento nel circuito scolastico o in quello lavorativo. È una sfida che accolgono perché in fondo sanno bene che senza almeno quel pezzo di carta, rimarranno forse per sempre fuori dai circuiti della normalità. Per noi la sfida è educativa: scoprire il positivo che è in loro per valorizzarlo e trasformarlo in programma di esame e in progetto di vita attraverso l’elaborazione di un percorso educativo individualizzato. L’accoglienza è gratuita, diciamo loro che non è necessario portare niente tranne una cosa, la testa! In classe dovevano stare per 5-6 ore al giorno (quando ci andavano) anche se poi si ritrovavano a giocare con il telefono, con i video giochi, a girare per le classi, a dormire, ad accumulare note e sospensioni dal preside … per tornare a casa e non aver fatto niente! Qui ogni giorno almeno una cosa devono farla! Si viene per sole due ore ma sono personalizzate e a volte anche individualizzate!

Scarica il progetto educativo