Riprendere a volare

Il progetto si occupa di prevenzione del disagio adolescenziale e di contrasto all’esclusione sociale dei minori e giovani a rischio, attraverso la messa in atto di interventi integrati di carattere psico-socio-educativo e formativo, così da sostenere la crescita e il passaggio alla vita adulta in modo consapevole e partecipato. Coinvolge 50 minori tra i 15 e 18 anni in abbandono scolastico (drop-out), i quali, dopo una fase di accoglienza, la firma del patto formativo e la stesura di un progetto educativo personalizzato, vengono inseriti in laboratori formativi, teorici e pratici, in grado di favorire lo sviluppo di competenze lavorative oppure accompagnati nel percorso per il conseguimento del diploma di licenza media, favorendo il rientro nella formazione regolare. Gli interventi sono di tipo individuale, con un educatore che affianca il destinatario favorendo l’apprendimento graduale; sono previsti, inoltre, incontri di gruppo per l’acquisizione di competenze trasversali, sempre più richieste nel curriculum vitae.