Ripartire dalle strade

Il progetto La Perla è ideato per creare una rete stabile a Roma per i minori non accompagnati, soprattutto quelli più fragili e a rischio di sfruttamento ed esclusione.

Realizzato con il sostegno dell’Unicef, il progetto vede coinvolte numerose entità: il Sacro Cuore di Roma, la Federazione SCS – Salesiani per il Sociale, l’associazione Naturalmente, le Missionarie del Cristo Risorto e il Borgo Ragazzi don Bosco che sin dal secondo dopoguerra, si occupa di ridare dignità ed opportunità ai giovani a rischio sociale.

Il progetto prevede un primo avvicinamento di questi giovani, spesso invisibili, incontrandoli lì dove si trovano, la strada, perché spesso clandestini e quindi collocati al di fuori del sistema di accoglienza formale. Dopo un primo contatto, viene proposto loro un avvio allo studio e alla formazione professionale.

Fondamentalmente, però, obiettivo del progetto è quello di far sentire questi ragazzi degni di attenzione; non a caso il nome del progetto è “La Perla”: per ricordare che ciascun giovane è prezioso.