31 gennaio: festa di don Bosco

Pubblicato il:

Oggi, in occasione della festa di San Giovanni Bosco, vogliamo pubblicare alcuni messaggi che ragazzi e operatori hanno deciso di scrivere al santo dei giovani

“C’è poco da dire: ma come facevi?” Ce vole ‘na pazienza… continua a stare vicino ai ragazzi da lassù e pensa pure a noi operatori và …

Un operatore dei meccanici

Come butta Don? Ti volevo solo ringraziare per l’opportunità che mi hai dato qua al centro. Senza di te starei a casa a giocare alla Play o in giro con gli amici a divertirmi… scherzo!! Ovvio che sono felice di trovarmi qui. Spero soltanto che tu mi faccia vincere questa gara visto che le mie operatrici ci tengono molto e anche io ci tengo visto che voglio rinfacciarlo a tutti i miei compagni di corso. Visto che sei là in Paradiso non puoi mettere una buona parola al capo lassù? Ci vediamo spero non presto e ti ringrazierò di persona.
PS: Spero di arrivare lassù.
A.

Sms a Don Bosco. All’età di nove anni Don Bosco fece un sogno, alquanto strano, che lo fece incuriosire sul mondo della chiesa, più andava avanti nel tempo e più capiva che quello era ciò che voleva fare, andando incontro a molte prove ed anche persone scettiche che non credevano in lui. Anche io ho un sogno fin da quando sono piccola, cioè diventare pasticciera, e so benissimo che per arrivare a raggiungerlo dovrò affrontare molte prove e molte persone scettiche, come è successo a Don Bosco, ma ho appreso da lui che se anche la maggior parte delle persone potrebbe non crede in te, non ti devi demoralizzare, ma andare avanti e credere nel tuo sogno ed in ciò che fai. Come quando diceva che avrebbe voluto aprire un oratorio, come punto di riferimento per i ragazzi che invece di andare a rubare o essere sfruttati per lavorare tanto, potevano andare lì e divertirsi, giocare ed imparare anche a leggere o a scrivere ed imparare anche qualcosa sulla chiesa. In molti non gli credevano, ma lui credeva in quello che faceva, a parte alcune difficoltà ce la fece, non si è mai arreso perché credeva nel suo sogno e sapeva che ci sarebbe riuscito. Perciò prendo lui come un grandissimo esempio e spero di riuscire nei miei sogni come lui è riuscito nei suoi.

Don Bosco 6 un grande, perché hai aiutato tantissimi ragazzi. Sarai sempre nei nostri cuori, nessuno sarà come te.

D.

Ciao don Bosco, ti chiedo di aiutarmi a studiare, a non fare casini, impicci, a trovare un lavoro e la ragazza giusta per il mio futuro, per avere una famiglia bella. Ti saluto e ti ringrazio

A.

Ciao don Bosco… sono Mary, una ragazza che, grazie ad un centro d’accoglienza dedicato a te, ha iniziato a conoscere la tua vita e il tuo grande cammino di fede. Con questo SMS vorrei dirti “GRAZIE!” perché con te sto iniziando a capire quanto sia gratificante ed importante “vivere”, sapendo di poter essere d’aiuto a qualcuno e quanto tutto ciò mi renda più ricca e felice dentro. Oltre a ringraziarti, vorrei chiederti un piccolo aiutino… Siccome mi piacerebbe dare davvero tanto a questi ragazzi e a volte non mi sento all’altezza, non è che potresti darmi qualche consiglio per essere paziente, costante, serena e coraggiosa come te? Ops… ho chiesto troppo? A presto!

M.

 

Caro don Bosco vorrei confidare con te i miei sentimenti: io vorrei che la gente non mi considerasse un ladro, vorrei che la gente mi guardasse come gli altri ragazzi e vorrei che la gente non mi guardasse come uno straccio.

R.S.

Don Bosco sei stato amato dal Signore, cresciuto come il sole, brillante come la luna mai spenta, ti rendiamo grazie del tuo affetto per tutti noi, i ragazzi di strada. Ti vogliamo bene, aiutaci perché sei solo tu l’unica nostra salvezza. Aiutaci a crescere di più, ma soprattutto aiuta i ragazzi di strada, perché sei la luce della nostra vita …

J.

Caro Don Bosco, voglio ringraziarti per il nuovo inizio della mia vita. Se non era per il centro io non sapevo cosa fare nella vita. Grazie a te la voglia di andare avanti nella vita con tanta voglia di imparare. Caro Don Bosco prega per me e il mio ragazzo che possiamo essere felici e tranquilli… L’ ultima cosa molto importante grazie alle tue storie sto iniziando a credere in Dio. Grazie un bacio
V.
Ciao carissimo don Bosco, quello che hai fatto tu è stata la cosa migliore. Hai fatto del bene per i ragazzi che hanno bisogno di aiuto. Tante grazie da parte mia. Dacci un bel consiglio per avere una vita migliore.
Caro Don Bosco che ci guardi da lì sopra e ci mostri il nostro cammino di tutti i giorni, grazie per gli oratori che hai costruito.
Caro Don Bosco, spero che quest’anno mi aiuti ad uscire da qua meglio di prima. Fammi arrivare un segnale da mio nonno e fammi aiutare da lui sempre.
Vorrei imparare ad avere tanto coraggio e voglia di rischiare nella vita, come sei stato capace tu.
Caro Don Bosco ammiro il tuo coraggio e il tuo entusiasmo. Dove hai trovato tutta questa energia? Inviane un po’ anche a noi.
Don Bosco, spero che quest’anno vada bene. Sto cercando di impegnarmi il più possibile perché avere la soddisfazione di dire “ce l’ho fatta” è troppo grande, e vorrei provarla subito.
Avere buona volontà e fiducia in te stesso, è molto importante perché puoi seguire la strada che ti sembra più giusta per te e seguirla durante il percorso della vita. Riuscire ad essere orgoglioso di se stesso. Infatti don Bosco ci aiuta ad avere fiducia e credere in noi stessi.
Ciao Don Bosco, come stai? Sono già 4 mesi alla ricerca almeno di un contratto d’apprendistato, puoi dare una mano ai ragazzi e a me?
Caro don Bosco, ti affido i sogni e le vite di questi ragazzi, prenditi cura di loro, ovunque andranno, qualsiasi scelta faranno. Accompagna anche gli operatori perché abbiano nel cuore sempre la speranza e la gioia nel pensare a questi giovani! Grazie per aver speso la tua vita per noi!!!
Sei molto bravo, coraggioso, hai un grandissimo cuore.
Don Bosco, prega per me tutti i giorni, fammi una grazia, proteggi a chi voglio bene.
Ciao carissimo don Bosco, quello che hai fatto tu è stata la cosa migliore. Hai fatto del bene per i ragazzi che hanno bisogno di aiuto. Tante grazie da parte mia. Dacci un bel consiglio per avere una vita migliore.